IoRovistando fra vecchie scartoffie ho ritrovato questa mia  foto in versione più magra e soprattutto con una ventina di anni in meno….

Mi fa tenerezza questa "rossatinta" che ancora non aveva provato i lutti, le ansie, le disillusioni…

Mica saranno quelli che mi fanno pesare di più??? :o)))))

 

 

 

 

CIMG0422     "Il primo tentativo di comunicazione del bambino non può essere articolato, ma solamente non-verbale. Non può mettere in parole i pensieri felici, ma può sorridere; non può discorrere di rabbia o tristezza, ma può piangere. Se il suo sorriso riceve una risposta, ma il pianto viene ignorato, può percepire il preoccupante messaggio che egli è amato ed accudito solo quando è felice. I bambini che nel corso degli anni continuano a ricevere questo tipo di messaggio non possono sentirsi veramente amati ed accettati."

                                            (J.Hunt da Ten reasons to respond to a crying child)

Stento a crederci ed a riconoscermi pure io, ma oggi sono andata a camminare per più di un’ora sotto la pioggia…..

esci da questo corpo!!

p.s. ho anche fatto l’abbonamento per la palestra, da lunedì si comincia….adesso è certo, sono posseduta :o))

 

Bimbeminkia

Avete ragione, qualche dettaglio in più ve lo devo…. Intanto la foto qui sopra dovrebbe aiutarvi ad intuire lo spirito con cui ognuna di noi ha affrontato il lungo e doloroso percorso :o)) Quando la guardo sorrido e penso che in fondo le ciccione non sono poi male!!  Nei primi giorni ci hanno sottoposte ai vari controlli tipo analisi, pressione, prova sotto sforzo, emo-gas (che non sono le puzzette di un rappresentante della nuova corrente giovanile), spirometria, calorimetria, elettrocardiogramma, ecc. ecc. Fatto tutto è iniziato il vero e proprio percorso che prevedeva: colazione in camera, 40 minuti di palestra, un’ora di auditorium per la psicoterapia di gruppo o per incontri con la dietologa, di nuovo mezz’ora di tapis roulant, pranzo alle 12, relax in camera oppure corso di rilassamento, di nuovo 30 minuti di palestra e poi possibili incontri pomeridiani con il pneumologo, con il cuoco che ci dava consigli per cucinare in modo dietetico, con la psicologa per il corso di memoria, per combattere ansia o stress :o)) Di solito dopo le 16 eravamo già liberi e "docciati" e potevamo girellare cazzeggiando per la clinica oppure andare a fare qualche passeggiata nella neve (quintali di neve!). Cena alle 19 e dopo partitoni di poker texano o cori di canzoni napoletane di solito alle 22 eravamo già sotto le coperte!! :o) Quando il mio Fassino ha visto le foto su fb mi ha detto che sembrava fossimo in campeggio non in clinica! E veniamo a me: l’alimentazione ideale dopo la calorimetria sarebbe stata di 1700 calorie, ma visto che dopo la prime due settimane avevo perso solo 400 gr. su mia insistenza è stata ridotta a 1600. Le esperte lettrici sanno benissimo che con queste calorie si mangia più che bene, anche perchè tutto è preparato assolutamente senza grassi ,se non per quel poco di olio che possiamo aggiungere a crudo. Ho mangiato più che a sufficienza, alzandomi da tavola sempre sazia. Alla terza settimana ho perso finalmente un chilo e quella "delizia della Sardegna" della mia nutrizionista la Dott. Ara (grazie di tutto stellina) mi ha confortata spiegandomi che a parità di peso ovviamente la struttura di ognuno è diversa e che non dovevo angosciarmi se c’era che inizialmente perdeva più peso di me e che avrei recuperato alla distanza. Da quel momento abbiamo iniziato a scherzare sui miei 120 chili di "massa magra" e la malinconia se ne è andata!! Una delle principali raccomandazioni  è che la perdita ponderale consigliata è del 10% del peso attuale in 6 mesi, il che significa non più di 2 chili al mese.  In seguito si dovrebbe fare un periodo di 6 mesi di mantenimento e poi ripartire…insomma…per l’età pensionabile sarò una stra-figa :o))) Per concludere, non ho perso più di 3/4 chili nell’ultimo mese ma sembra che sia giusto così e quindi la prendo con filosofia…. E’ certo che mi sento meno gonfia, meno statica ed ho una gran voglia di pensare a me stessa ed alla mia salute presente e futura! L’appuntamento con la clinica è per il 9 di giugno per il controllo, ma ogni mese dobbiamo mandare via mail l’aggiornamento della situazione (peso compreso), tenere il diario alimentare, quello della fame e dell’attività fisica. Insomma, se faccio tutto quello che raccomandano dovrò aprire l’ufficio per non più di 3 ore al giorno!! :o))) Con tutte le splendide persone che ho incontrato c’è già un primo incontro in programma per il 28 di marzo a Firenze dove ci spareremo mega-insalatona e bistecca fiorentina!! Nel frattempo io cucino (?!?!?!?) piatti dietetici, peso il cibo, faccio colazione con le fette biscottate (sigh) e cammino per un’oretta al giorno…i casi sono due, o dimagrisco o faccio la maratona di New York!! :o)

VillaPIneta 045

Ho provato una grande malinconia ed una grande commozione quando il 7 di gennaio ho salutato i miei cari e sono partita  per Villa Pineta….

Ho visto albe e tramonti bellissimi incorniciati da un manto perenne di neve e la sagoma del Cimone…

Ho avuto un pò di ansia i primi giorni perchè in fondo sempre di un ospedale si tratta….

Ho fatto test, lastre, calorimetrie, emo-gas, polisonnografie, spirometrie…..

Ho portato la tuta ed una t-shirt senza preoccuparmi se si vedesse il culone perchè a tutti quelli intorno a me si vedeva il culone….

Ho mangiato cibo di buona qualità, preparato assolutamente senza grassi, alzandomi da tavola incredibilmente sazia…..

Ho vissuto senza sapere cosa sono l’ansia, lo stress e le preoccupazioni…..

Ho riso a crepapelle quasi fino a farmi pipì sotto, come non mi accadeva dai tempi delle scuole medie……

Ho fatto ginnastica sudando come una bestia ma sentendomi leggiadra come una ballerina….

Ho conosciuto persone bellissime con le quali non intendo perdere contatto per tutti i secoli a venire….

Ho imparato che se anche mangi regolare e fai tanto movimento ma finisci per perdere solo due o tre chili non te la devi prendere perchè probabilmente hai una notevole "massa magra" :o) ……

Ho ascoltato, analizzato, compreso, assorbito e fatto mie tutte le riunioni, le psicoterapie di gruppo, le conferenze, le lezioni e le raccomandazioni……

Ho provato una grande malinconia ed una grande commozione quando ho lasciato Gaiato per rientrare a casa….

E adesso si comincia sul serio!!!